Videosorveglianza  |  Risorse  |  Notizie  | 

Finanziaria 2008-2010: agevolazioni per la videosorveglianza

Così come contenuto nella Finanziaria 2008 (Legge n. 244 del 24 dicembre 2007), negozianti, baristi e gestori di ristoranti possono avvalersi di uno sconto dell'80 percento sulla spesa sostenuta per l'adozione di impianti di videosorveglianza. Come recitano i comma 228, 229, 230, 231 e 232 dell'articolo 1, il beneficio previsto ammonta ad un massimo di 3.000 euro per ciascuna impresa, e si configura sotto forma di credito di imposta, che può essere dedotto dalle imposte o dai contributi al momento del pagamento. Per beneficiare del bonus l'impresa dovrà presentare una domanda, che sarà accettata fino ad esaurimento dei fondi messi a disposizione dalla Finanziaria, pari a 10 milioni di euro per ogni anno, secondo l'ordine cronologico di invio delle elative istanze.

FONDI PER LA SICUREZZA DELLE IMPRESE
La legge Finanziaria 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244), in vigore dal 1° gennaio 2008, all'art. 1, commi 228-237, dispone, in favore delle piccole e medie imprese commerciali e di somministrazione di alimenti e bevande, nonché delle rivendite di generi di monopolio, misure di sicurezza contro la criminalità, consistenti nella concessione di un credito d'imposta per il triennio 2008-2010. Le modalità di attuazione sono appena state fissate con decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze: è possibile consegnare l'istanza a partire dal 28 Aprile 2008.

 

TABELLA RIASSUNTIVA CREDITO IMPOSTA PER MISURE DI SICUREZZA, COMPRESA L'INSTALLAZIONE DI APPARECCHI DI VIDEOSORVEGLIANZA

RICHIEDENTE A B
SOGGETTI AMMESSI Esercenti attività di rivendita di generi di monopolio, operanti in base a concessione amministrativa Piccole e medie imprese commerciali di vendita al dettaglio e all’ingrosso e di somministrazione di alimenti e bevande
LIMITI MAX 3.000 € per ciascun beneficiario (2008, 2009, 2010); 1.000 € per ogni anno MAX 3.000 € per ciascun beneficiario (2008, 2009, 2010)
TIPOLOGIA DI SPESA 80% dell’imponibile indicato in fattura di:
1. Interventi riguardanti impianti e attrezzature di sicurezza, compresa l’installazione di apparecchi di videosorveglianza
2. Strumenti di pagamento con moneta elettronica
3. Entrambe le anzidette tipologie
TEMPISTICHE PRESENTAZIONE DOMANDE 2008 Dalle ore 10:00 del 28 Aprile 2008
2009 Dalle ore 10:00 del 02 Febbraio 2009
2010 Dalle ore 10:00 del 02 Febbraio 2010
DATI NECESSARI Il numero e la data del documento comprovante la spesa; in caso di locazione finanziaria, indicare gli estremi del relativo contratto
- la partita IVA del fornitore del bene o servizio, ovvero il codice fiscale qualora il fornitore sia privo di partita IVA
- l’importo del prezzo d’acquisto del bene o servizio al netto dell’IVA detraibile nei limiti previsti dal D.P.R. n. 633 del 1972; in caso di locazione finanziaria, indicare il costo dei beni sostenuto dal concedente
- il luogo di esercizio dell'attività ove sono stati effettuati gli interventi di acquisizione ed installazione di impianti di sicurezza e/o strumenti di pagamento con moneta elettronica
- il comune (senza alcuna abbreviazione), la sigla della provincia, il codice di avviamento postale, il codice catastale del comune, la tipologia, l’indirizzo, il numero civico e la frazione
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE L'istanza per l’ammissione al credito d’imposta deve essere presentata all’Agenzia delle entrate esclusivamente in via telematica, utilizzando il modello reperibile in formato elettronico sul sito internet www.agenziaentrate.gov.it

La trasmissione dei dati contenuti nell’istanza può essere effettuata:
- direttamente, da parte dei soggetti abilitati dall’Agenzia delle Entrate;
- tramite una società del gruppo, qualora il richiedente appartenga ad un gruppo societario. Si considerano appartenenti al gruppo l’ente o la società controllante e le società controllate. Si considerano controllate le società per azioni, in accomandita per azioni e a responsabilità limitata le cui azioni o quote sono possedute dall’ente o società controllante o tramite altra società controllata da questo per una percentuale superiore al 50 per cento del capitale;
- tramite i soggetti incaricati di cui all’articolo 3, comma 3, del D.P.R. 22 luglio 1998, n. 322, e successive modificazioni (professionisti, associazioni di categoria, CAF, altri soggetti).

Tutti i prodotti comprati tramite in nostro sito possono aderire alle sovrascritte agevolazioni!

Account