Categorie sul BLOG

Videosorveglianza  |  Risorse  |  Blog  | 

Capire la classificazione delle custodie - certificazione IP, NEMA e IK

IEC - Classificazione IP (Ingress Protection)I prodotti elettronici e i dispositivi meccanici che sono esposti a qualsiasi ambiente (interno o esterno) sono comunemente anche esposti a persone, sporcizia e umidità. Lo scopo della custodia di una telecamera, dell'armadietto o della copertura di qualsiasi prodotto elettrico/meccanico è la protezione dello stesso e anche l'abbellimento del prodotto. Il design della custodia, compresi i fori di sfiato e la collocazione delle viti e dei dispositivi di fissaggio, determina la quantità di protezione dei meccanismi interni del prodotto dall'ambiente circostante. Queste intrusioni vanno da sporco, polvere e insetti a getti d'acqua spruzzata, spray e dita curiose.

   

Scegliere il cavo giusto per la TVCC

Il cablaggio di un sistema TVCC di sicurezza è stato fino a poco tempo fa una cosa semplice. Dal momento che le telecamere di sicurezza erano basate su tecnologie video commerciali, le reti dei sistemi di videosorveglianza utilizzavano un cavo coassiale e componenti adeguate. Il cavo coassiale è ancora una scelta prevalentemente popolare per il cablaggio di sistemi TVCC.

Tuttavia, i progressi nei sistemi delle immagini video, nella tecnologia di trasmissione, compressione video e negli stessi cavi, presentano al progettista una scelta tra i cavi coassiali tradizionali 75Ω RG59 e RG6, Cat 5e/Cat 6 doppino intrecciato o fibra ottica. Ciascuno rappresenta un media di trasmissione valido, ognuno ha i suoi vantaggi. Ma qual è il cavo corretto per la vostra applicazione?

   

Problemi d'illuminazione nei settori retail, finanziari e ospedali

Le condizioni di luce variabili rappresentano una sfida costante in applicazioni di video sorveglianza come i centri commerciali, banche, istituzioni finanziarie e ambienti ospedalieri.

In genere, i negozi, le banche e gli ospedali comprendono una grande varietà di finestre. La luce risultante eccessiva può danneggiare la qualità dell'immagine video, inondando il piano d'immagine della telecamera di sorveglianza. Le differenze drammatiche tra aree chiare e scure complicano la capacità delle telecamere per riconoscere qualcuno che sta nell'ombra. In contrasto, la mancanza di finestre in ristoranti, ai bancomat e alle casse, con conseguente scarsa illuminazione, possono anche danneggiare la qualità dell'immagine video, nelle zone di sorveglianza critiche dove sono necessarie immagini chiare e dettagliate.

   

Geovision full HD IP Speed Dome, telecamere wireless e WDR

Geovision Wi-Fi Cube e WDRPer installazioni un pò più esigenti, la Geovision ha appena rilasciato dei modelli di telecamere di sorveglianza adequati.

Full HD speed dome IP, per interni ed esterni

Full HD speed dome IP, disponibile in 18X (sensore Sony zoom modulo) e 20X (Sony modulo di zoom) con selezione di modelli interni ed esterni (IP66, Arctic standard). Tutti i modelli da esterno da 2-megapixel sono equipaggiati con WDR, aggiungendo cosi la flessibilità per installazioni esterne. Le diverse opzioni di montaggio inoltre offrono un installazione più flessibile. Le nuove telecamere PTZ (GV-SD200, GV-SD220, GV-SD200-S, GV-SD220-S) sono state prodotte proprio per soddisfare la richiesta di monitoraggio ad alta risoluzione con funzioni PTZ, che normalmente vengono installate in progetti su larga scala.

   

Videosorveglianza impianto fotovoltaico

Parco fotovoltaico

La diffusione dei pannelli fotovoltaici per ottenere energia pulita attraverso il sole è sempre maggiore - grazie anche alle agevolazioni statali. E siccome i parchi fotovoltaici sono di solito ambientati in posti remoti, necessitano anche loro una protezione. Le agenzie di assicurazione che si occupano di fotovoltaico, inoltre, specificano che la copertura e valida solo in presenza di un sistema di videosorveglianza per i pannelli fotovoltaici. La nostra ditta ha fatto una installazione di un sistema di videosorveglianza di un impianto fotovoltaico agli inizi del 2012 in Slovenia.

   

Videosorveglianza delle discariche

DiscaricaE' stata firmata in questi giorni a Ravenna la convenzione tra Provincia, Gruppo Hera, Unione dei Comuni della Bassa Romagna, Comune di Faenza e Autorità d’ambito di Ravenna, contro l'abbandono dei rifiuti urbani.

Il fenomeno dell’abbandono di rifiuti urbani e speciali, nonostante la capillare rete di servizi di raccolta (contenitori stradali, contenitori dedicati, ritiri domiciliari, stazioni ecologiche) e l’impegno continuo per informare i cittadini circa le corrette modalità di conferimento dei rifiuti, sta assumendo in alcune realtà del territorio dimensioni notevoli, generando degrado e mettendo talvolta a rischio la salute dei cittadini.

   

Nuova linea di telecamere targate Rial Trade

Nuova linea di telecamere targate Rial TradeDa videosorveglianza.eu.com abbiamo lanciato una propria linea di telecamere per la videosorveglianza sotto la marca di Rial Trade, che è anche il nome dell’azienda. Le otto telecamere di sicurezza sono tutte in colore bianco, il che le rende ideali per installazioni discrete su pareti o soffitti bianchi.

   

A cosa serve un video server?

Video serverIl video server permette di migrare ad un sistema video di rete utilizzando le risorse analogiche esistenti. In sostanza, permette di utilizzare le esistenti o nuove telecamere analogiche e trasmettere il video al sistema di videosorveglianza tramite un cavo di rete, oppure va usato come sistema stand alone per la videosorveglianza. Questo sistema è ottimo perche in questo modo si elimina la necessità per installare cavi coassiali, che dovrebbero se no essere installati da ogni telecamera fino al sistema di videosorveglianza. In questo caso un video server in generale può collegare da una fino a quattro telecamere analogiche e trasmettere i video tramite rete fino al sistema di videosorveglianza.

   

Videosorveglianza intelligente Geovision e Nuuo

La videosorveglianza richiede normalmente l'intervento e il controllo di un operatore, che spesso funge da interfaccia tra l'attivazione dell'allarme e l'azione richiesta. Il fatto che l'operatore non possa monitorare ed elaborare più eventi di allarme simultaneamente viene spesso considerato il punto debole dei sistemi di sorveglianza tradizionali.

   

Standard di compressione video

Per il trasferimento d'immagini, vista la grossa mole di dati che compone i file audio/video è necessario ricorrere a strumenti di compressione.
Il vantaggio che si ottiene con questi strumenti è una riduzione dei dati da trasferire, ma per contro un'altra compressione comporta anche un alto degrado dell'immagine.

La compressione e la gestione della stessa è demandata alle telecamere digitali che, essendo dotate di una CPU, hanno la capacità di calcolo sufficiente per questa operazione.

   

Pagina 1 di 2

«InizioPrec.12Succ.Fine»

Account