Categorie sul BLOG

Videosorveglianza  |  Risorse  |  Blog  | 

Lunghezza del cavo d'alimentazione in TVCC

TVCC cavo per alimentazioneCavo UTP Cat5 o cavo coassiale combinato?

Abbiamo ricevuto diverse domande dai nostri clienti che chiedono come usare un cavo UTP al posto del tradizionale cavo coassiale combinato per le loro installazioni di sistemi di videosorveglianza. Il cavo di rete UTP Cat5 è adeguato? Sarò in grado di trasmettere video su lunghezze comparabili al cavo coassiale con alimentazione? In che modo funziona la potenza per quanto riguarda il cablaggio CAT5? Queste sono tutte domande molto adeguate e vedremo di chiarirle una alla volta.

   

Caratteristiche tecniche dei cavi coassiali

I cavi coassiali sono usati per la trasmissione in alta frequenza ed i campi di applicazione sono tra i più svariati: dal settore militare a quello medico e delle comunicazioni - ovviamente anche per la trasmissione video delle telecamere di sorveglianza. Il cavo coassiale è una linea di trasmissione che permette la propagazione di un segnale elettrico. Essendo, però un elemento passivo, provoca un’attenuazione del segnale che lo attraversa proporzionale sia alla lunghezza del cavo sia alla frequenza d’esercizio.

Alcune caratteristiche fondamentali della linea di trasmissione sono:

  • Attenuazione contenuta
  • Buona resistenza ad eventuali sollecitazioni meccaniche
  • Buona protezione del segnale trasmesso da interferenze esterne
  • Ottima resistenza agli agenti atmosferici.
   

Telecamere con DSP Sony Effio

Sony Effio DSP

Sony è sempre stato il leader nel campo della digitalizzazione d'elaborazione del segnale video (il che determina la qualità dell'immagine e le prestazioni delle telecamere di sicurezza) già dal 1997, quando ha sviluppato la serie di chip DSP SS. L'alta qualità e l'affidabilità delle telecamere della serie DSP SS li hanno resi famosi e hanno fatto possibile che le loro soluzioni divennero standard nell'industria di videosorveglianza.

   

Come funziona un DVR / NVR?

Il DVR (Digital Video Recorder) è un apparato di gestione video per il controllo, la registrazione e l’archiviazione di flussi video da telecamere di videosorveglianza su uno o più Hard Disk. Esistono differenti tipologie di DVR sul mercato che differiscono tra loro non solo per caratteristiche legate al numero di ingressi video o prestazioni ma anche per la capacità o meno di trasmettere le immagini attraverso una rete LAN o Internet.

   

Come progettare un impianto di videosorveglianza - Guida base

Oggi conosciamo tre sistemi di videosorveglianza, analogico, digitale e ibrido (analogico + digitale). Se parliamo di sistemi analogici, questo significa che il video segnale passa dalla telecamera fino a DVR o scheda acquisizione video tramite cavo coassiale. Il collegamento si esegue con connettori BNC. Se parliamo di videosorveglianza digitale, in generale parliamo di telecamere IP. Il collegamento di queste telecamere e direttamente in rete tramite cavo di rete UTP. Se parliamo di sistema ibrido, questo significa combinare telecamere analogiche con telecamere IP.

   

Account