Categorie sul BLOG

Videosorveglianza  |  Risorse  |  Blog  |  Antifurto  | 
Gen
18

Protezione perimetrale GeoZone di Geoquip

Protezzioni perimetrali

Prevedere un impianto di rivelazione antiintrusione mediante l’installazione di sensori volumetrici all’interno di un edificio, limita la possibilità di rilevare l'intruso solo dopo l’avvenuta effrazione. Con l’aggiunta di sensori sulle aperture dell’edificio (porte e finestre), si permette, oltre all’attivazione del sistema di sicurezza in modo parzializzato durante la normale permanenza delle persone nel sito protetto, di rilevare l’intruso nell’istante in cui cerca di attaccarlo.

Negli ultimi anni, si è rafforzato il concetto di protezione perimetrale, focalizzandolo sull’esterno della proprietà. Il classico esempio di protezione perimetrale passiva è rappresentato dalle recinzioni, che sono diventate la forma più comune di barriera fisica. Ma un intruso determinato è in grado di forzare qualsiasi struttura di recinzione, semplicemente tagliandola o scavalcandola. Qualsiasi sistema di sicurezza che protegga un sito che includa una recinzione, deve tenere presente questa semplice considerazione, ed il miglioramento più efficace possibile per opporsi a questa minaccia è l’installazione di un sistema che preveda una rilevazione elettronica sulla recinzione o nella proprietà subito all’interno di questa.

L’industria della sicurezza ci offre validissimi sistemi, diversi per tipologia e caratteristiche, che ci aiutano a risolvere qualunque problema di sicurezza esterna si possa incontrare. Tra le migliori tecnologie attualmente offerte, ricordiamo la protezione di recinzioni con cavo microfonico, la protezione della proprietà con cavo interrato, le barriere ad infrarossi o barriere di sicurezza a microonde e l’integrazione di questi sistemi con un buon impianto TVCC per la verifica visiva dell’evento.

Il cavo microfonico è un rivelatore costituito da uno speciale cavo microfonico, il cui cuore a plastica magnetizzata ha delle particolari caratteristiche audiofoniche. Solitamente questo cavo viene facilmente fissato a delle recinzioni metalliche, preesistenti oppure di nuova installazione. Le vibrazioni prodotte dallo scavalcamento o dal taglio del cavo stesso vengono trasformate in segnale audio che vengono poi analizzati da un' apposita scheda di elaborazione, la quale ne effettua l' amplificazione, il filtraggio, ne analizza la caratteristiche di ampiezza, frequenza e durata, al fine di produrre un' informazione di allarme da inviare alla centrale. Le eventuali vibrazioni indotte sulle recinzioni da fenomeni naturali, quali il vento, la grandine, la pioggia, oppure da urti accidentali, come da oggetti mossi dal vento, da animali, sono chiaramente distinguibili da quelle prodotte da un reale tentativo di intrusione, determinando così quantità di falsi allarmi estremamente ridotta.

Geoquip GeoZoneIl sistema GeoZone con il cavo microfonico Guardwire è un sistema di allarme per intrusione perimetrale avanzato, basato su un cavo sensore microfonico. Questo cavo sensore è collegato al recinto perimetrale ed è stato progettato per rilevare le vibrazioni causate da tentativi di intrusione per scavalcamento o taglio del recinto. I segnali audio generati dal cavo sensore e gli analizzatori associati forniscono delle valide informazioni aggiuntive al personale sulle cause dell’allarme e sono di aiuto nella discriminazione tra possibili falsi allarmi e tipi di tentativi di intrusione. Il cavo sensore Guardwire rileva le vibrazioni provocate da un tentativo di intrusione, nel caso in cui il recinto perimetrale venga tagliato o scavalcato e li converte in segnali elettrici che vengono elaborati da un analizzatore o da un’interfaccia. Questi decidono se i segnali costituiscono un tentativo di intrusione e, se è così, viene attivato un segnale di allarme. Deve essere prestata attenzione per verificare che il cavo sensore sia posizionato e installato correttamente per permettergli di rispondere alle vibrazioni provocate da una intrusione. Il cavo sensore deve essere installato sul recinto il più saldamente possibile, in modo che venga generata dal cavo la massima quantità di segnale possibile, in risposta a un tentativo di intrusione. La prevenzione e la rilevazione di una intrusione su un impianto dipendono dall’installazione di una barriera fisica adeguata insieme a un sistema di rilevazione appropriato. Insieme essi possono avvisare l’operatore della presenza di livelli inaccettabili di attività perimetrale e assistere nella decisione di attivare un allarme. Senza un sistema di rilevazione qualsiasi barriera non è intelligente e non può essere utilizzata per avvisare quando c’è un’attività di intrusione; d’altra parte, il miglior sistema di rilevazione non può fornire la rilevazione dell’intrusione a meno che non venga collegato in maniera appropriata a una barriera adeguata che possa servire come componente fondamentale nel fornire al sistema la sua massima capacità di rilevazione. La protezione perimetrale deve quindi essere progettata come una combinazione di una struttura appropriata della recinzione e di un sistema di rilevazione, per ottenere le aspettative predeterminate per un sistema di intrusione. Il cavo sensore soddisferà queste aspettative quando installato correttamente su qualsiasi recinzione costruita in modo da far provocare a un intruso un livello di vibrazione o risonanza che possa essere rilevato da un cavo sensore entro la normale gamma delle impostazioni della sensibilità.

Le caratteristiche del sistema GeoZone di Geoquip:

  • studiato per la protezione di strutture flessibili o semirigide
  • singolo cavo per altezze fino a 3m o superfici protette fino a 600 m2
  • soluzione in kit da 50/100/150/200/600/1000/1500 metri
  • soluzione a cavo microfonico proprietaria con garanzia di 10 anni sul cavo

GeoZone è il sistema di rilevazione più recente per strutture semirigide e rigide prodotto da Geoquip Worldwide Limited. Il sistema è derivato dal famoso cavo GW400 Guardwire a 4 fili più algoritmi di rilevamento utilizzati nella gamma standard di analizzatori Geoquip Defensor. Il sistema offre una soluzione con un ottimo rapporto prezzo/qualità. E 'semplice e veloce da configurare dato che richiede esclusivamente la taratura di 2 semplici potenziometri per tutte le regolazioni di sensibilità.

Il funzionamento si basa all’80% su un cavo microfonico a 4 cavi decisamente avanzato e fonte di ricerca da oltre 28 anni e al 20% da un analizzatore semplice ma estremamente performante.

Depliant GeoZone

Depliant informativo per i prodotti GeoZone di Geoquip.

Account